lunedì , 5 dicembre 2016
Ultime notizie
Regolamento WPBO 2016

Regolamento WPBO 2016

Regolamento internazionale WPBO 2016

Il 2016 vede la nascita della World Paintball Organization (www.wpbo.info) ovvero un protocollo di intesa tra le principali organizzazioni mondiali, EPBF, NXL, PALS, SARPL che mira a rendere omogeneo lo standard di gioco per una maggior diffusione e promozione del nostro amato sport.Regolamneto WPBO

CAMPO di GIOCO: Il campo di gioco avrà per tutti i campionati lo stesso tipo di gonfiabili. Al momento non ancora presentati possiamo dire che il set comprenderà 47 gonfiabili dei quali 19 nuovi rispetto al set Millennium dello scorso anno. Crediamo che vadano a sparire i gonfiabili più piccoli, tanto odiati dai giocatori americani, mentre la M dovrebbe venir sostituita da una W. Le dimensioni del campo di gioco restano fortunatamente invariate, ovvero 45×36 metri mentre varia la griglia interna che passa ad un più regolare formato 3x3mt (voce di regolamento 1.2.1.). Diventa invece obbligatoria la distanza minima di 1,5 metri dalla linea di bordo campo alla rete di protezione (1.2.3. situazione questa che mette invece in difficoltà alcune strutture, anche storiche nel nostro breve panorama).

ID CARD: La “carta di identità” del giocatore sarà unica e valevole per tutto il circuito WPBO (4.3.).

PENALITA’: Le penalità rimangono pressoché le stesse ma possono essere segnalate oltre che con la classica gestualità, anche con il lancio di una bandiera gialla o rossa in base all’infrazione (3.3.3.).

PAINTBALL: Non viene menzionato il giallo come colore unico, ma si segnalano solo i colori vietati, ovvero il rosso, l’arancione e il rosa. Non viene vietata la possibilità di raccogliere le paintball da terra e non vi sono restrizioni nel colore del guscio.

ATTREZZATURA: Viene affrontato esplicitamente il tema delle bombole di aria compressa obbligando il giocatore a rendere visibile l’etichetta per i controlli sulla validità. Le bombole al di fuori del periodo di validità non possono essere utilizzate (6.1).
Nella lega Professionale si definiscono gli standard grafici e dimensionali dei numeri applicati sul loader (6.4.7.).

Sparisce la CPL sostituita dalla Professional League, a seguire la Semi-Pro e la D1 fino alla D4. Dal format “Race To” si passa al “Mercy Rule” sposando lo stile di gioco americano (7.1.1.).
La pausa tra due match giocati in parallelo DEVE sempre essere di almeno 2 minuti complessivi con un minimo di 30 secondi. Non è quindi più possibile chiamare il “30 seconds” a meno di 90 secondi dall’inizio del match anche se questo è durato meno di un minuto (7.4.3.). La base di partenza viene alternata ad ogni punto effettuato semplificando così la gestione della base spesso motivo di errore a causa anche dello stress. Avremo quindi i punteggi pari con la partenza dalla propria base e i dispari dalla base opposta (8.3.10.).

Questo nuovo regolamento nasce con l’intento quindi di semplificare le regole del paintball specie a quei team che si confrontano in più eventi internazionali. Rispetto al regolamento EPBF, si presenta più snello con circa 10 pagine in meno. Di contro lascia aperte alcune opportunità che probabilmente verranno riprese con una integrazione o una versione 1.1 come il mancato riferimento alle paintball a terra, precedentemente vietate nel loro riutilizzo in gioco. Non è vietata la modifica dei parametri di gioco come ad esempio attivare o reprimere gli “occhi” senza aver prima richiesto l’autorizzazione all’arbitro. Non si viene automaticamente eliminati se si perde il barrel sock in campo, di contro resta giustamente sempre vietato l’uso dello squeege come alternativa.

Artz Ludovico

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*