mercoledì , 28 settembre 2016
Ultime notizie
Gestire il campo

Gestire il campo

amministrare una asdArrivati a questo punto, si è in possesso di tutti i requisiti per poter gestire il campo, e cioè si è in possesso:

  • Atto Costitutivo e Statuto registrati all’Agenzia delle Entrate;
  • Codice Fiscale A.S.D. o S.S.D. rilasciato dall’Agenzia delle Entrate;
  • Affiliazione ad un Ente di Promozione Sportiva;
  • Certificato di iscrizione al Registro CONI;
  • Assicurazione RCT-SAI per l’A.S.D.;
  • Tessere Annuali.

A questo è necessario aggiungere un Registo Soci, Registro Contabile, Registro Assemblee, Blocchetto per le ricevute, Timbro dell’A.S.D.

REGISTRO SOCI.

Esso serve per elencare tutti i tesserati che man mano verranno al campo.

Esistono due tipi di tessere le ANNUALI e le MINIPROMO entrambe coperte da Assicurazione SAI. Per ogni tipo di tessera va tenuto un registro, quindi se un campo ha entrambe le tessere deve avere due Registri Soci. Per entrambe le tipologie di tessere la procedura di compilazione è identica. La tessera è numerata e ad ogni numero deve corrispondere un nominativo. I dati importanti da segnare nel Registro sono:

  • Nome e Cognome del tesserato;
  • Data di nascita del tesserato;
  • Data di rilascio della tessera;
  • A.S.D. di appartenenza;
  • Numero della tessera (questo è importantissimo non dimenticarlo di riportare perchè è in base a quello che parte l’assicurazione per quella persona).

La tessera, di qualsiasi tipo sia, è obbligatoria per tutte le persone che vengono a giocare e chi è in possesso di quella annuale e ritorna al campo la deve sempre tenere con sè.

 

REGISTRO CONTABILE.

In esso vanno riportate tutte le spese sostenute dall’A.S.D. e tutti i proventi dai tesseramenti e dalle ore di gioco dei tesserati. Serve per agevolare la compilazione poi del Bilancio delle A.S.D. che va presentato annualmente e va redatto entro 4 mesi dalla chiusure dell’esercizio e conservato ai sensi dell’art. 22 del D.P.R. n. 600/73. Dal rendiconto devono risultare, in modo chiaro e trasparente, le entrate e le uscite dell’A.S.D.

A questo serve il Blocchetto delle ricevute, perchè ai tesserati va rilasciata una ricevuta non fiscale sia per quanto riguarda l’ora o le ore di gioco al campo, sia per quanto riguarda la tessera annuale o minipromo fatta. Partendo dal principio che le associazioni sono esonerate dall’emissione di ricevute (o scontrini) fiscali per le sole attività istituzionali, vi è comunque l’obbligo di rilasciare una ricevuta “semplice” per il pagamento della quota associativa o per l’iscrizione degli associati ad attività o corsi sportivi (qualora invece l’attività sia rivolta a non soci, l’associazione è tenuta ad emettere idoneo documento di incasso ai fini fiscali e ad adempiere ai conseguenti obblighi contabili). Vi rammentiamo che queste ricevute generiche (non fiscali) non sono soggette al pagamento dell’IVA.Su queste ricevute semplici (non fiscali), numerate progressivamente, dovranno essere riportati:

  • i dati identificativi dell’Associazione (denominazione, indirizzo della sede legale, C.F. o P.IVA);
  • i dati identificativi dell’associato (nome cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita; opzionale l’indirizzo);
  • l’importo della quota sociale;
  • l’anno sociale di competenza;
  • la data e il luogo del rilascio.

Queste ricevute devono essere conservate dalla Associazione almeno per 12 mesi (ma noi consigliamo di conservarle per 5 anni) per eventuali controlli futuri. Si deve produrre ogni ricevuta in duplice copia (una per il socio ed una per l’associazione), in modo tale da poter dimostrare anche in ASSEMBLEA SOCI  chi è in regola col versamento della quota annuale e garantirgli il diritto di prendere parte alle assemblee elettive, di poter approvare il rendiconto economico annuale e di poter dire la sua sulle attività di indirizzo e governo dell’Associazione.

Le ricevute per le attività (connesse agli scopi istituzionali) svolte dagli associati possono essere predisposte in modo analogo.

Sulle ricevute va posto il Timbro dell’A.S.D. che deve contenere:

  • Nome dell’A.S.D.;
  • Sede Legale;
  • C.F. e/o P.IVA.

 

REGISTRO ASSEMBLEE.

In esso vanno riportate tutti i verbali delle decisioni o eventuali modifiche prese durante le varie assemblee dei soci, compresa quella per l’approvazione del bilancio che va tenuta una volta l’anno.

 

Finita la parte burocratica, inizia il divertimento.

All’arrivo in campo dei “giocatori”, si fa compilare loro un modulo pre-tesseramento nel quale segneranno le loro generalità e che vi serviranno per compilare le tessere assicurative per ognuno di loro. Poi si inizia la vestizione vera e propria: pettorina, paracollo, guanti, pantaloni, maglia, maschera. Nel frattempo si può iniziare a compilare le tessere.

GIOCO.

Al termine del gioco, si procede con il pagamento e con il rilascio delle dovute ricevute non fiscali come si sopra descritto.